LE NOSTRE ORIGINI

LE NOSTRE ORIGINI

L’ 8 novembre 1950 viene inaugurata a Perugia la Casa di cura Madonna degli Angeli, fondata dal chirurgo Prof. Cesare Lami.

Dalla morte del Fondatore Prof. Lami, avvenuta nel 1985, la Casa di cura fu lasciata in eredità alla Chiesa (due Arcidiocesi, Perugia e Camerino e la Fondazione di culto e religione “Eremo Beato Rizzerio”). La Casa di cura non ha scopo di lucro, ma eventuali profitti, secondo il testamento del Prof. Lami, devono essere distribuiti attraverso le Charitas Diocesane delle due Arcidiocesi, ai poveri del terzo mondo. Si continua così nello spirito del Fondatore che più volte per uno o due mesi l’anno era solito recarsi in paesi di missione (India, Egitto, Brasile) per offrire gratuitamente la sua opera di chirurgo. Nel 1977 il Prof. Lami aveva fatto addirittura portare a termine la costruzione, a Campogrande in Mato Grosso, di un ospedale di 200 posti letto: il “Centro Ortopedico Matogrossenze”, i proventi della cui gestione avrebbero dovuto essere sufficienti, nell’intenzione del fondatore, per l’assistenza sanitaria di alcune tribù di Indios malati di lebbra. L’ospedale, appena sorto, fu però requisito dal governo del neonato stato del Mato Grosso del Sud, con capitale proprio a Campogrande, per farne sede del Governo locale. Il governo del nuovo stato si impegnò tuttavia a versare un canone annuo da destinare all’assistenza degli Indios.

Oggi la nostra Casa di Cura offre un servizio qualificato e specialistico in ortopedia e riabilitazione, sia in regime di ricovero che di prestazioni ambulatoriali.

Estratto del “REGOLAMENTO” interno della Casa di Cura:

“In una visione ispirata alla concezione cristiana dell’uomo e della realtà, essa afferma, come principio fondamentale ed inderogabile cui improntare l’opera di tutto il personale medico, infermieristico e tecnico, la dignità della persona umana in generale, ed in particolare, di coloro che a motivo della malattia si trovano in uno stato di sofferenza.

In sintonia con le realtà ecclesiali che la gestiscono e con l’insegnamento del Magistero, la Casa di Cura Madonna degli Angeli si distingue in particolare per alcune connotazioni che ne configurano l’identità e lo stile di servizio: assistenza integrale dell’ammalato, con attenzione a tutte le dimensioni assistenziali, in conformità alla dignità della persona umana creata a immagine di Dio, redenta da Cristo e chiamata alla vita eterna (art. 56 di “La Pastorale della salute nella Chiesa Italiana”); assistenza religiosa e spirituale al malato e ai suoi familiari; generosa e significativa presenza nei settori più carenti e difficili della medicina (art. 11,12,55 di “La pastorale della salute nella Chiesa Italiana”); sana trasparenza amministrativa.

La Casa di Cura Madonna degli Angeli, per raggiungere queste finalità, promuove la collaborazione continua tra il personale di ogni ordine e grado, invitandolo a dare le proprie prestazioni professionali in atteggiamento di “servizio” anche in considerazione del fatto che gli utili di gestione della stessa sono destinati a sostenere le opere caritative e assistenziali delle Diocesi di Perugia e Camerino e della Fondazione del Beato Rizerio, secondo le disposizioni testamentarie.

Al personale di ogni qualifica e grado, ed in particolare a quanti si trovino a contatto diretto con Pazienti e loro familiari, viene richiesto di essere costantemente disponibili, cordiali e cortesi.

L’ispirazione cristiana, secondo i criteri sopra elencati, non impedisce all’Amministrazione della Casa di Cura Madonna degli Angeli di rispettare pienamente gli operatori sanitari che professano credi personali diversi, purché il loro comportamento non rechi pregiudizio all’identità della clinica.

La Casa di Cura Madonna degli Angeli si propone di sviluppare, accanto all’attività di diagnosi e cura, un’attività scientifica e di ricerca, finalizzata a verificare la qualità e il livello di specializzazione delle prestazioni assistenziali erogate, a rendere partecipe la comunità scientifica dei risultati raggiunti nell’ambito della clinica, a far attingere livelli di più alta specialità e metodiche sempre più raffinate ai propri interventi diagnostico-terapeutici. Ai fini di quanto detto, la Casa di Cura Madonna degli Angeli intrattiene rapporti di scambio e collaborazione con le Facoltà mediche universitarie e con altri istituti scientifici di ricovero e cura.

La Casa di Cura Madonna degli Angeli contribuisce a promuovere sul territorio una cultura sanitaria ispirata ad autentici valori umani e cristiani e, per quanto possibile, si pone come punto di incontro delle iniziative a carattere assistenziale-sanitario della Chiesa locale.

NUOVA DENOMINAZIONE E RAGIONE SOCIALE:

Nel 2011 per ricordare il 25° della morte del fondatore, in concomitanza con l’acquisizione dell’immobile che ospiterà la nuova sede della Casa di Cura e l’avvio dei lavori ci ristrutturazione, gli ecc.mi Vescovi delle Archidiocesi di Camerino-San Severino Marche e Perugia-Città della Pieve con il Presidente della Fondazione Eremo Santuario Beato Rizerio (anch’essa fondata dal Prof. Cesare Lami), hanno voluto esprimere la dovuta riconoscenza al Fondatore per la sua intensa attività caritativa della quale la Casa di Cura è solo una delle espressioni, cambiando denominazione e ragione sociale in

“CASA DI CURA CLINICA LAMI “ SPA

© Clinica Lami 2015.
MENU